DONA ORA

18
Lug
2019

Ines Zucchelli, che ha raggiunto la vetta dell’Everest per Dynamo Camp

Ines Zucchelli ha 54 anni ed è di un piccolo paese della Provincia di Lodi.

Nella vita, Ines gestisce con la sorella uno studio medico odontoiatrico, che la tiene impegnata per la maggior parte della giornata. Soprattutto, Ines è una grandissima appassionata di montagna. Questa sua passione è così forte da averla portata in cima alle vette più alte di tutto il mondo, dal monte Bianco al Cervino, dal Monte Rosa al Denali, fino all’Aconcagua. Ines ha conosciuto Dynamo Camp grazie a Radio Deejay: sentendo parlare di arrampicata e delle sfide che i nostri piccoli e grandi ospiti affrontano sia al Camp che ogni giorno della loro vita, si è subito innamorata del nostro progetto.

Nel 2015 Ines è diventata una volontaria Dynamo, partecipando come dynamìca di casetta ad una sessione famiglie. Tornata a casa dal Camp le è venuta voglia di provare a fare di più e mettersi di nuovo in gioco per il nostro progetto. Ecco l’idea: quella di unire la sua passione più grande, l’alpinismo, con un progetto solidale di raccolta fondi. Dopo qualche tempo dedicato alla necessaria preparazione, l’8 Aprile 2019 Ines vola in Nepal,  da lì raggiunge Lhasa e da lì ancora, in auto, raggiunge il campo base dell’Everest, realizzando così il suo sogno più grande: quello di provare a scalare la vetta della montagna più alta del mondo, e di farlo per Dynamo Camp.
Ines non solo ha creato un evento di raccolta fondi, lo ha vissuto in prima persona! Dopo 15 giorni di acclimatamento, che la portano prima a 6.200 metri e poi 7.000, Ines torna di nuovo a 5.200, in attesa del bel tempo. L’attesa è lunghissima. Finalmente le previsioni sono buone, comincia l’avventura! Ines riparte. Arriva prima ai 6.200 metri. Da lì raggiunge i 7.000, da lì ancora i 7.500 e poi gli 8.200 metri.

L’ascesa agli 8.848 dura oltre 7 ore, con una temperatura che si aggira intorno ai -35° e l’aiuto delle bombole di ossigeno, di cui proprio non si può fare a meno. Freddo, vento, fiato cortissimo, stanchezza e spossatezza, ma anche determinazione, pazienza, fiducia. Il 23 maggio 2019, la vetta è finalmente raggiunta! Il tempo di scattare qualche foto dell’alba ed è già tempo di iniziare la discesa. Ines è la quinta donna italiana ad aver scalato la montagna più alta del mondo e la seconda italiana a farlo da non professionista. Soprattutto, Ines è la nostra prima dynamìca scalatrice a dimostrarci che niente è veramente impossibile; a darci prova che, con la forza di volontà, si possono realizzare i propri sogni e dedicarli a chi, ogni giorno, lotta per poter realizzare i propri.

Leave a Reply

You are donating to : Associazione Dynamo Camp Onlus

How much would you like to donate?
$20 $50 $100
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
Loading...